AGGIORNAMENTO: COMUNICAZIONE POLIVALENTE 2013

Tratto dalle Istruzioni al modello Polivalente

Leasing – Nel caso dei contratti di leasing e noleggio, è stato disposto l’esonero dalla comunicazione ex art. 21 decreto legge n. 78/2010 per i soli prestatori in ragione della specifica e più dettagliata comunicazione che viene effettuata rela tivamente ai dati dell’attività caratteristica,  la quale, peraltro, con l’ultima versione del tracciato record, allegata al Provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle entrate del 21 novembre 2011, comprende anche i dati delle operazioni non riguardanti il leasing o il noleggio.

Si tratta dunque di un esonero, disposto col solo fine di evitare duplicazione di adempimento in capo alle società di leasing e noleggio.

Per i soggetti utilizzatori dei beni in leasing o in noleggio permane l’obbligo di comunicazione per lo Spesometro.

PER QUANTO SOPRA LE LICENZE COLEAS VENGONO CONVERTITE IN LICENZE SPESOMETRO2013


PROGRAMMA AGGIORNATO AL PROVVEDIMENTO 165979 DEL 21 NOVEMBRE 2011

Comunicazione dei contratti di Leasing, Noleggio e Locazione commerciale
Provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle entrate del 21 novembre 2011 – Prot. n. 2011/165979

L’applicazione permette di comunicare nelle modalitè previste dal provvedimento 165979 i dati relativi a:

  • contratti di locazione e/o noleggio
  • contratti di Leasing di beni
  • operazioni rilevanti Iva superiori alle soglie previste dallo “Spesometro” (Importo a 3mila Euro a partire dal 2011 e a 25mila Euro per il 2010).

Sono obbligati alla comunicazione:

gli operatori commerciali che svolgono attività di locazione o di noleggio e di lesing dei seguenti beni: Autovetture; Caravan; Altri veicoli; Unità da diporto; Aeromobili; Immobili; Beni mobiliari; altri beni. La comunicazione è comunque obbligatoria anche in assenza di contatti di locazione e/o noleggio (comunicazione vuota).

gli operatori commerciali che effettuano le cessioni e gli acquisti, non connessi ai contratti di locazione o noleggio e di leasing, di tutte le opeazioni rilevanti ai fini Iva di importo superiore alle soglie previste dall’art.21 del Dl 78 del 2010 – “Spesometro” (importo superiore a 3 mila Euro a partire dal 2011 e a 25 mila Euro per il 2010).

Termini della Comunicazione

entro il 31/01/2012 per i contratti in essere nelle annualità 2009 e 2010;
entro il 30/06 di ogni anno per i contratti in essere nell’anno precedente (il 30/06/2012 con riferimento all’anno 2011);

In caso di mancata/tardiva risposta (così come per la risposta incompleta o non veritiera) verrà applicata la sanzione amministrativa da Euro 258,00 a Euro 2.065,00 prevista dall’articolo 11 comma 1 lettera b) del D.Lgs. 471/1997.

La trasmissione della risposta riveste carattere di obbligatorietà anche nel caso di assenza di contratti da comunicare per le annualità richieste (Tipologia 3, comunicazione negativa).

Il file creato, prima dell’invio telematico, deve essere sottoposto a verifica tramite la procedura di controllo Comunicazione da Enti Esterni (Versione 2.2.1 del 6/12/2011) predisposta da Agenzia delle Entrate.